Perfume – The story of a murderer

Titolo Originale (tedesco): Das Parfum
Autore: Patrick Süskind
Traduttore ingl.: John E. Woods
Voto: 4/5
Pagine: 263
Anno di pubblicazione: 1985

Buongiorno a tutti cari lettori! Oggi vi parlerò del thriller Profumo: storia di un assassino da cui è stato tratto un film nel 2006.

Ambientato in Francia nel XVIII secolo, racconta la storia eccentrica e cupa di questo ragazzo, Grenouille, il quale ha una particolare caratteristica: è dotato di un olfatto sopraffino che ha dell’incredibile, tanto da essere capace di scorgere oggetti, animali e persone anche a molta distanza. Questa sua ‘dote’ gli aprirà molte strade, ma allo stesso tempo diventerà un’ossessione che lo porterà anche ad uccidere.
È un libro secondo me unico, perché spesso si sentono elogiare gli altri sensi, ma l’olfatto rimane spesso in disparte. Mette anche in mostra come siano difficili da descrivere gli odori più particolari:

“…there were no real things at all in Grenouille’s innermost universe, only the odours of things. (which is why the façon de parler speaks of that universe as a landscape; a no more than adequate expression, to be sure, but the only possible one, since our language is of no use when it comes to describing the smellable world”

Per questo spesso le descrizioni vengono associate agli altri sensi, soprattutto vista e tatto. L’olfatto viene descritto come il senso sovrano e l’uomo che custodisce i segreti e il potere dell’olfatto è colui che più si avvicina a dio. Grenouille nel corso della storia sarà sempre più associato ad una divinità, in un crescente climax, che sfocerà in un finale inaspettato e, come la storia in sé, piuttosto grottesco. Vengono messe in mostra tutte le sfaccettature dell’olfatto, dalle più disgustose fino alla sua caratteristica erotica e seducente.
In generale mi è piaciuto come libro, la trama è intrigante, in più è molto semplice e scorrevole e ci sono tante associazioni tra l’olfatto e gli altri sensi che a mio parere sono davvero degne di nota. Se cercate un libro da portare sotto l’ombrellone questo è perfetto!


Good morning everyone! Today I’m going to talk about the thriller Perfume – The story of a murderer, which is also a movie since 2006.

It is set 18th century France and it follows the childhood and life of a strange boy who has an incredible sense of smell. He can smell animals, plants, things and humans even from a great distance. This gift will give him lots of possibilities and power, but will also grow into a murderous and abominable obsession.
I think this book is unique, since we usually praise the other senses, like sight and taste, but we forget about smell. It also shows how difficult it is to describe scent, therefore the author used certain expressions that are usually associated with sight or touch.

Smell is described as the greatest of all senses and the man that rules scent rules the heart of men “…for people could close their eyes to greatness, to horrors, to beauty, and their ears to melodies or deceiving words. But they could not escape scent”. Grenouille is more and more associated with God in a growing climax that will lead to a strange and unexpected ending. Scent is described in all its different features: from the disgusting fish market where he was born, to the erotic scent of a woman.
I enjoyed reading it and I would recommend it to all of you!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

w

Connecting to %s

Blog at WordPress.com.

Up ↑

%d bloggers like this: