The Lesser Bohemians

Titolo Originale(ingl): The Lesser Bohemians
Autrice: Eimear McBride
Voto: 4/5
Pagine: 312
Anno di pubblicazione: 2016

Buongiorno a tutti! Oggi vi parlerò del nuovo romanzo di Eimear McBride, The Lesser Bohemians.
La storia è molto semplice: una ragazza irlandese di soli 18 anni si trasferisce a Londra per studiare teatro e si innamora di un uomo molto più grande di lei che cela un passato doloroso ed inconfessabile. A questo punto molti di voi potrebbero pensare “quindi? Tutto qui?”, è una trama banale ed inflazionata, che non ha nulla di diverso da Cinquanta sfumature di grigio.

La cosa che rende questo romanzo unico è il modo in cui questa storia d’amore viene raccontata. La Mcbride, con l’utilizzo del flusso dell’inconscio, cimenta il lettore in una nuova esperienza. È uno stile difficile, che prende alla sprovvista, con frasi spezzate e spesso sgrammaticate, pensieri non conclusi, sensazioni che lasciano un vuoto che solo la nostra immaginazione può colmare.
La vicenda si svolge negli anni ’90, in una Londra confusionaria e bohémienne, in cui la giovane protagonista Eily entra in contatto con un mondo tutto nuovo, un mondo crudo e offuscato, segnato da sesso, alcool, arte e droga. Inizialmente la loro relazione ruota tutta intorno al sesso, ma presto si trasformerà in qualcosa di molto più profondo e intenso che spaventa gli stessi protagonisti. I rapporti tra i personaggi sono segnati da rancori famigliari passati che riecheggiano nel presente dei protagonisti ed essi sono costretti ad affrontarli per guardare al futuro. I loro pensieri ci vengono comunicati senza alcun tramite, senza virtuosismi e grammatica, ma in modo diretto, reale e, alle volte, in modo brutale.

Proprio per questo stile, il libro risulta un po’ difficile da leggere, soprattutto per i non madrelingua inglesi, infatti mi trovavo spesso a dover rileggere alcuni passaggi per capirli a pieno. Il traduttore di questo romanzo avrà una bella gatta da pelare!
Consiglio questo libro a tutti gli amanti delle storie d’amore e coloro che vogliono immergersi in qualcosa di più impegnativo. È difficile, ma vale tutto lo sforzo!

*Non ancora disponibile in italiano


Hi folks! Today I’m going to talk about the new Eimear McBride novel, The Lesser Bohemians.
An eighteen-year-old Irish girl moves to London to study drama and falls madly in love with an older man who hides a painful and disturbing past. Some of you could think “Is that all?” there is nothing special about it, we heard this story before, so what makes it different from Fifty shades of Grey? Well, this novel is all about its style. It is all written with the stream of consciousness, a flux of thoughts and raw emotions that throws its readers into a new experience. At first this style will upset you, since the author doesn’t put the words where they usually are, making the reading (and understanding) extremely difficult, especially if English is not your first language. Sometimes it appears ungrammatical and disjointed with its unfinished sentences, as if the author expects us to fill in the gaps. The novel is set in 1990s in a crowded, bohemian London. The naive protagonist Eily is thrown into a new reality, both captivating and dangerous, blurred by sex, alcohol and drugs. At first their relationship will be all about sex, then it grows into something more intense that frightens them both. Their past jeopardizes their happiness and future, so they need to face it to move on and start over again.
It is a novel about human passion and a celebration of the randomness of our minds.

I would really recommend this novel, it is difficult, but worth the struggle!

 

 

 

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

Blog at WordPress.com.

Up ↑

%d bloggers like this: