4 banned books that I love – 4 libri proibiti che adoro

4 libri proibiti in passato che adoro

Lolita – Vladimir Nabokov. Questo è uno dei libri più controversi che abbia mai letto, che scatena critiche oggi come allora. È stato vietato in diversi paesi a partire dal 1955 perché considerato “immorale” e “osceno” poiché i contenuti vertono su un rapporto pedofilo ed incestuoso. Il protagonista è un uomo di mezza età chiamato Humbert Humbert che si invaghisce della dodicenne Dolores Haze, che lui chiama “Lolita”. Lo definisco un libro estremamente controverso perché, se da un lato è immorale per i temi trattati, dall’altro non si può non amare il personaggio di Humbert, nonostante egli stesso riconosca i propri, come dire, “difetti”: “ero un mostro, ero ignobile e brutale e torbido, e tutto quello che vuoi, ma je taimais, JE T’AIMAIS!”. Questo libro si basa quindi su una enorme contraddizione, per questo non è adatto a tutti. Amo molto il romanzo e si è presto fatto spazio tra i miei preferiti.

Il Grande Gatsby- F. Scott Fitzgerald. Si tratta del libro forse più famoso degli Stati Uniti. Descrive la buona società decadente di Long Island degli anni venti, segnata da alcool, contrabbando, jazz, e l’economia florida dei “ruggenti anni venti”. È stato proibito all’epoca per il linguaggio utilizzato dall’autore e per i copiosi riferimenti sessuali, anche se oggi sembra alquanto strano che possa aver scioccato la società a tal punto. È un altro dei miei libri preferiti, c’è una ragione se viene acclamato da anni come uno dei romanzi più importanti della letteratura americana, è un vero classico moderno.

Harry Potter – J.K. Rowling. La saga del mago più famoso di tutti i tempi può sembrare innocua agli occhi di molti, ma apparentemente non sono tutti dello stesso parere. È stato vietato in diversi stati per istigazione alla stregoneria, all’occulto. È stato definito da alcuni genitori religiosi un “capolavoro satanico” poiché tratta argomenti quali la morte, l’odio e il maligno, quindi non adatto ai propri figli. Io sono praticamente cresciuta con Harry Potter e sono una sua grande fan, chi non lo è insomma, per cui sono rimasta alquanto allibita da queste accuse. Ma è anche vero che, come spesso accade, ogni grande capolavoro che si rispetti è stato accompagnato da un accanito criticismo ad un cero punto della sua storia.

Alice nel paese delle meraviglie – Lewis Carroll. Può sembrare uno strano candidato da vietare, ma così è stato, per ben tre volte per tre motivi diversi. Anche se può sembrare una innocua storia per bambini, il libro di Carroll è disseminato di elementi che sfuggono ai più piccoli, ma non agli adulti. È stato vietato la prima volta nel 1900 dallo stato del New Hampshire, perché accusato di promuovere fantasie sessuali e la masturbazione, anche se questa prima accusa era in realtà più rivolta all’autore che al contenuto del libro in sé. La seconda volta avviene in Cina nel 1931, perché vengono attribuiti comportamenti umani agli animali, come il linguaggio, riducendo l’uomo al livello di un qualsiasi animale. La terza volta avviene negli Stati Uniti nel 1960, una decina d’anni dopo l’uscita del film di Walt Disney, perché accusato di promuovere l’uso di droghe (quest’ultima accusa, come molti di voi ben sanno, è diretta al così detto brucaliffo che fuma narghilé su un fungo)

Ecco i miei quattro libri proibiti! Ce ne sono davvero molti altri che sono stati vietati in passato che fanno parte della mia TBR e che non ho ancora avuto tempo di leggere (L’amante di Lady Chatterley, Frankenstein, I loro occhi guardavano dio, …). Avete letto alcuni libri “proibiti”?


4 banned books that I love

Lolita – Vladimir Nabokov. This is one of the most controversial books that I have ever read. Even today it can challenge certain principles. It was banned in several countries in 1955 because considered “immoral” and challenged for pedophilia. The protagonist, who defines himself as an “unreliable narrator” is a middle-aged man called Humbert Humbert and he is obsessed with the 12-year-old Dolores Haze, whom he calls “Lolita”. I call it controversial because if on one hand it is immoral because of the subjects it deals with, on the other we cannot not love the “unreliable narrator”. This book is such a great, whole controversy and therefore it is not for everyone. but I loved it and it soon made itself space between my favourite books of all time.

The great Gatsby- F. Scott Fitzgerald. Maybe the most famous American book, it describes the booze-infused and decadent Long Island’s societies in the mid-twenties. Even though it is quite hard to see it today as a book that can upset to that point, it was banned at the time because of its language and the numerous references to sex. It criticises the American upper class in the “roaring twenties”, an era known for economic prosperity, jazz, new technologies and bootlegging, which is largely depicted by Fitzgerald.  I really loved this book, there is a reason why it is so famous and people rave over it, it’s just so good, a great modern classic.

Harry Potter – J.K. Rowling. Harry Potter may seem innocuous to most of us. Despite that, it has been one of the most banned books in recent years. It was accused of promoting witchcraft and the occult, and often labelled as a masterpiece of “satanic content” since it deals with death, evil and hatred and has therefore faced opposition by religious parents in several countries. I practically grew up with Harry Potter and I am a huge fan. I was extremely surprised by these critics. But as it often happens, all the great books ever written were often followed by some harsh criticism, it is part of being a masterpiece.

Alice’s adventures in Wonderland – Lewis Carroll. It may seem a strange candidate for banning, but so it is, and even three times for three different reasons. Firstly, in the early 1900 it was banned in the State of New Hampshire, since it was accused of promoting sexual fantasies and masturbation, even though this first accusation was more directed to the author rather than the content of the book itself. Then, in China in 1931 because of its portrayal of animals depicted as humans and attributing human language to animals was considered an insult to humankind. But it doesn’t end here! It was banned also 1960s in the States, some years after Walt Disney’s movie, because it was challenged to promote drug use (as we all know, this last accusation is directed to the caterpillar which is smoking a hookah on a mushroom).

These were my favourite four banned books! There are so many other books which have been banned at some point in history, and there are so many of them in my TBR (for instance, Lady Chatterley’s Lover, Frankenstein, their eyes were watching god, …). What are your favourite banned books?

One thought on “4 banned books that I love – 4 libri proibiti che adoro

Add yours

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

Blog at WordPress.com.

Up ↑

%d bloggers like this: