Jamaica Inn

Titolo originale (Ingl): Jamaica Inn
Autrice: Daphne du Maurier
Voto: 3/5
Anno di pubblicazione : 1936
Numero di pagine: 302

Jamaica Inn. Dopo la morte della madre, Mary Yellan si trasferisce dalla zia, nella tenuta di Jamaica Inn, in Cornovaglia. Tuttavia, sua zia non è più la donna che si ricordava, ma è estremamente triste e oppressa dal marito violento, Joss Merlyn. Inoltre, scopre che la tenuta non è altro che un punto di ritrovo per criminali e contrabbandieri, di cui lo zio è a capo. Mary viene così catapultata in quel mondo pericoloso e si trova inesorabilmente attratta dal misterioso fratello di Joss.

Sono una grande fan di Daphne du Maurier e avevo grandissime aspettative per questo libro. Nonostante ciò, devo dire che non è al livello di altri suoi libri. Mi è piaciuto, ma non ero attratta enormemente dalla storia, come mi è successo invece con Rebecca.

La cosa che ho apprezzato di più del libro è l’atmosfera misteriosa e cupa descritta magistralmente dall’autrice. Il mistero ci viene svelato a poco a poco e l’ho trovato ben descritto in modo tale da tener alta l’attenzione del lettore. È anche una storia d’amore gotica e mi è piaciuto come descrive l’oscurità dei personaggi. Tuttavia, non è uno dei miei preferiti. Credo che gli elementi gotici fossero un po’ troppi in questo caso, al punto da rendere la narrazione densa e alle volte difficile.

Lo consiglio a tutti coloro che amano le storie un po’ cupe e gotiche, ma se non avete mai letto altri libri di questa autrice, non vi consiglio di cominciare da questo.


Jamaica Inn. After her mother’s death, Mary Yellan moves to her aunt’s house – Jamaica Inn – in the Cornish moors. There she discovers that her aunt is not the woman she remembered, but she is extremely sad and oppressed by her violent husband, Joss Merlyn. Mary then discovers that their house is a gathering point for criminals and smugglers and she is unwillingly dragged into that world and, despite herself, she is attracted to Joss’ mysterious brother.

I am a huge du Maurier’s fan and I had sky-high expectations for this book. However, I must say that it was not as good as some other books by this author. I enjoyed it, but I was not as amazed as, for example, when I read Rebecca.

What I enjoyed the most was the dark and murky atmosphere which is masterly depicted by Du Maurier. The mystery of the book was incredible and something I enjoyed unravelling as I was reading. It is also a gothic romance and I liked how she describes the darkness of the characters. However, it is just not one of my favourites. I usually like gothic books, but I think in this case the darkness was just too much.

I would recommend it if you like gloomy and mysterious settings and characters, but if you haven’t read anything from this author I wouldn’t start from this one.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

Blog at WordPress.com.

Up ↑

%d bloggers like this: